Archivi tag: asciano

Misericordia di Asciano: “i giovani presente e futuro”

Conosciamo questa realtà grazie ad un’intervista che ci ha concesso Fabio Gallorini, il governatore. È lui a  coordinare i volontari

Governatore quanti volontari avete?

La Misericordia di Asciano al momento conta centoquaranta volontari; di questi, circa 50 sono quelli che svolgono almeno un servizio alla settimana” 

Quali sono i servizi che solitamente siete chiamati a prestare?

Accompagniamo i ragazzi disabili nei centri di socializzazione a loro dedicati e alle scuole superiori, le persone che non possono farlo sole alle strutture di riabilitazione, alla dialisi, alla radioterapia e chemioterapia. Si tratta di una decina di viaggi al giorno soprattutto verso Siena. Un giorno a settimana siamo di servizio come Presidio di Emergenza Territoriale. Collaboriamo con la Caritas parrocchiale per la consegna dei pacchi alimentari alle famiglie bisognose. Ci occupiamo del trasporto dei defunti e operiamo anche come Protezione Civile in supporto al territorio in caso di calamità. Un servizio molto utile è anche la fornitura di ausili (stampelle, sedie a rotelle, letti con sbarre) per risolvere situazioni di necessità improvvise. Per fare tutto ciò, e anche molti altri piccoli servizi alla popolazione, tutti i giorni sono impegnati dai 20 ai 30 volontari: al centralino, in ufficio e sui mezzi di trasporto”.

Quale territorio coprite?

“Il territorio comunale di Asciano principalmente”

Quali carenze ci sono nella vostra organizzazione? Come potreste migliorare?

“In questo periodo, come in molte organizzazioni di volontariato, la Misericordia soffre la mancanza di nuovi volontari che dedichino una parte del loro tempo all’aiuto del prossimo. Personalmente attribuisco questa mancanza all’aumento dell’età pensionabile, ai molti interessi che il mondo di oggi offre, e alla pandemia che ha generato diffidenza e timore nelle persone nel contatto con gli altri. Trovo che questa carenza sia di difficile soluzione. Possiamo però provare a rivolgerci ai giovani che se opportunamente motivati sono una grande risorsa. Nonostante ciò, al momento la Misericordia di Asciano non ha dipendenti, riuscendo tuttavia a coprire buona parte dei servizi richiesti solo con persone che gratuitamente offrono il loro tempo al servizio del bisognoso”.

C’è qualche evento particolare che vi ha visto coinvolti nel recente passato?

Il periodo dell’emergenza COVID ha visto l’Associazione sempre attiva: ci siamo messi a disposizione della popolazione e dell’amministrazione comunale: dalla consegna di circa 25.000 mascherine a domicilio e nei vari punti di distribuzione, alla consegna della spesa durante la quarantena dei contagiati, all’attivazione di un’ambulanza dedicata ai soli servizi COVID a turno con le altre associazioni. Grazie all’impegno dei volontari la Confraternita è riuscita a sostenere contemporaneamente l’impegno straordinario e i servizi, non meno importanti, di ordinaria routine”.

L’importanza del gruppo giovani: quanti giovani avete e quali sono le attività che li coinvolgono?

“Attualmente il sodalizio conta circa una decina di giovani attivi. Altri si sono avvicinati ma per impegni scolastici sono attivi soprattutto nel periodo estivo. I nostri ragazzi sono coinvolti in tutte le attività e, sicuramente, l’emergenza rappresenta uno dei servizi che li vede più interessati. Il gruppo dei giovani sta partecipando ad un progetto con Siena Soccorso per la gestione dei social dell’associazione. In questo modo, usando il loro linguaggio, speriamo di riuscire ad intercettare e coinvolgere più giovani possibile. Personalmente credo che i giovani siano non solo il futuro, ma il presente della Misericordia”.

Ringraziamo il Governatore Galluri per la disponibilità e  tutti i volontari per il prezioso e gratuito lavoro svolto a beneficio di chi è più fragile. Invitiamo le altre realtà della provincia di Siena a scriverci a sociale@sienasociale.it Potranno, anche loro, raccontarsi sul nostro quotidiano