Archivi categoria: volontariato

Buongiorno da Unione Bandistica Senese – Banda Città del Palio

Una reale eccellenza del territorio. L’Unione Bandistica Senese – Banda Città del Palio è impegnata durante l’anno nei concerti offerti alla cittadinanza per le riccorrenze del 25 aprile, 2 giugno, 30 giugno (in occasione del palio di luglio), 14 agosto (in occasione del palio di agosto), primi giorni di ottobre e 1 dicembre. Accompagna le 17 contrade il giorno del loro giro. Sienasociale.it ha incontrato uno dei Capobanda: Matteo Cancelli.

Raccontare un’eccellenza senese che si fonda sul puro volontariato. Proviamo a farlo grazie alla collaborazione di Matteo Cancelli che ringraziamo per la disponibilità.

“L’Unione Bandistica Senese – Banda Città del Palio è impegnata durante l’anno nei concerti offerti alla cittadinanza per le riccorrenze del 25 aprile, 2 giugno, 30 giugno (in occasione del palio di luglio), 14 agosto (in occasione del palio di agosto), primi giorni di ottobre e 1 dicembre (in cui facciamo coincidere la ricorrenza di S. Ansano e S. Cecilia). Oltre a ciò accompagniamo le 17 contrade il giorno del loro giro”.

Poi c’è una sorpresa a fine anno.

Come ultimo impegno di ogni anno, allietiamo la città e soprattutto i bambini con un uscita per le vie cittadine qualche giorno prima di Natale, non con la consueta divisa della banda ma vestiti con il costume da Babbo Natale”

Quali sono i prossimi impegni?

“9 ottobre ore 18- Concerto in Piazza San Giovanni
1 dicembre – concerto di S. Cecilia (classico concerto di fine anno bandistico), ore 21 a teatro e, come ultima iniziativa, la ormai classica uscita dei Babbi Natale i giorni precedenti il Natale, per allietare le vie della città con le canzoni più amate da tutti”.

Cosa si prova a dirigere la Banda?

“In realtà non sono il direttore della banda ma uno dei Capobanda insieme a Luciano Bianchi. Luciano ormai è diventato un’istituzione e quindi sono onorato di collaborare con lui per l’organizzazione di questo gruppo fantastico. L’insieme dei musicanti spazia dai più giovani (ragazzi adolescenti) a persone anziane, tutti uniti dalla passione della musica.
L’organico è quindi composto interamente da volontari che si ritrovano due volte a settimana ed impegnano il loro tempo libero infrasettimanale e molti weekend estivi per stare insieme e fare dell’ottima musica.
Io e Luciano ci concentriamo sulla parte organizzativa delle prove e dell’allestimento dei concerti, mentre a curare l’aspetto musicale c’è il nostro Maestro Giuseppe Baldesi che dirige magistralmente questo gruppo eterogeo di persone. Con la sua professionalità e pazienza riusciamo a superare i nostri limiti amatoriali e spaziamo musicalmente dai generi classici ai più moderni”.

Chi sono i musicisti?

“Come detto in precedenza, la Banda è composta da volontari a partire in primis dai ragazzi che escono dalla nostra scuola di musica, agli studenti dell’università (ragazzi che suonano già nelle loro città ma che si ritrovano a studiare a Siena), persone adulte che hanno la passione di suonare uno strumento assieme agli altri. Per poter far parte di questo gruppo è quindi necessario una passione smisurata di fare musica insieme agli altri. Per chi è già ad un buon livello musicale l’inserimento nella Banda è naturale, per gli altri, la nostra scuola composta da validissimi insegnanti fa il resto”.

Come si può contattare la Banda?

Le persone ci possono venire a trovare tutti i martedì e venerdì dalle 21 alle 23 nella nostra sede nella Fortezza Medicea o ci possono contattare per mail a info@bandacittadelpalio.it o attraverso il nostro sito web www.bandacittadelpalio.it “

Per saperne di www.bandacittadelpalio.it

Nella galleria sotto alcune immagini

 

 

Pubblica Assistenza in festa: ecco le foto

Pubblica Assistenza in festa

Pubblica Assistenza in festa. Claudia Madioni volontaria con la Presidente Sara Giannini

Un programma ricco quello della festa sociale. Ieri lo “start” con una giornata organizzata dai volontari del gruppo cultura

Desiderio di condividere emozioni,  voglia di socialità e ricerca di un momento sereno.

Tutti ingredienti del pomeriggio in cui la Pubblica Assistenza di Siena ha dato il via alla propria festa. Prima le volontarie del gruppo cucito che hanno allestito il mercatino solidale.

Alle 17.00 la presidente Sara Giannini ha dato ufficialmente inizio ai festeggiamenti salutando i numerosi presenti alla conferenza, di Stefano Ricci, dal titolo “Gli etruschi. Le ossa ci svelamo il mistero delle origini ed altri enigmi”.

Poi spazio alla buona musica con un concerto di stornelli e canti popolari toscani del gruppo “La Serpe d’oro” che ha allietato la cena realizzata dalle volontarie del gruppo cucina.

Complessivamente sono state registrate oltre 100 presenze tra soci della pubblica assistenza e cittadini.

Per saperne di più:

Pubblica Assistenza: è qui la festa! Cittadinanza invitata

 

 

Gruppo Famiglie SBT a Abbadia San Salvatore

SBT

Il gruppo famiglie della parrocchia San Bernardo Bernardo Tolomei di Siena si è riunito, questa mattina, presso Abbadia San Salvatore. Ad accoglierli Don Antonio Bartalucci (parroco ad Abbadia San Salvatore nella parrocchia di Santa Croce) e il dottor Fabrizio Tondi sindaco della cittadina

Impariamo ad ascoltare” Don Antonio Bartalucci, parroco ad Abbadia San Salvatore nella parrocchia di Santa Croce, ha guidato l’incontro del gruppo famiglia mettendo al centro il significato della parola “Ascolto”.

Emanuele Marini responsabile gruppo famiglie:l’ascolto attivo non è semplice percezione ma qualcosa che apre le porte all’accoglienza. Ascoltarsi x ascoltare gli altri. Sono contento perché 50 persone, tra bimbi e adulti, hanno accolto con felicità questa opportunità formativa espressione di una spiritualità sinodale”.

Il gruppo ha visitato l’Abbazia con reliquia di San Marco Papa e quella, recentemente acquisita, del Beato Carlo Acutis.

A seguire pranzo comunitario. La giornata si è conclusa con la classica raccolta delle castagne e i saluti finali di un gruppo che trova nella fede perfetta sintesi di un cammino che è anche socialità e gioia di stare insieme.

La redazione di sienasociale.it ringrazia Salvatore Quarta per la collaborazione.

Buongiorno dalla Lilt senese con “Alla Lizza con Brio”

Buongiorno dalla Lilt senese con "Alla Lizza con Brio"

un momento della presentazione di “Alla Lizza con Brio”

Per la rubrica “Buongiorno da” un’importante realtà: la Lega italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) è un ente pubblico sotto il patronato del Presidente della Repubblica e sotto la vigilanza del ministero della sanità. Da oltre 80 anni la Lilt opera su tutto il territorio nazionale con 103 sezioni provinciali. La sezione provinciale di Siena della Lilt è una impresa sociale secondo le nuove disposizioni ministeriali sul Terzo settore. 

Proprio ieri è  stato presentato ieri l’evento “Alla Lizza con Brio”, edizione nuovissima del Gran Premio dei “Go Kart” che per la prima volta si svolgerà all’interno di un circuito cittadino istituito ad hoc dal comune di Siena (intorno al Parco della Lizza).

La manifestazione, dedicata alla memoria del fantino Andrea Mari detto “Brio”, si terrà sabato 22 e domenica 23 ottobre e il ricavato verrà donato alla Lilt senese proprio in occasione di “ottobre rosa”, mese della prevenzione del tumore al seno attraverso la Campagna Nastro Rosa.

Il sindaco Luigi De Mossi ha commentato: Alla Lizza per Brio” vedrà Capitani, Fantini, Legend (ex dirigenti), barbareschi e correttori delle contrade sfidarsi in go kart in favore della campagna della Lilt “Nastro Rosa” e in ricordo del nostro mai dimenticato fantino. Un momento importante di condivisione con tutta la città e con il mondo delle contrade che abbiamo deciso di appoggiare come Comune nel nome della prevenzione e della salute dei nostri cittadini. Il fine settimana di ottobre che abbiamo presentato sarà un momento ludico da vivere nel nome delle nostre radici più forti sostenendo la prevenzione e la ricerca” .

“Il mese della prevenzione dei tumori al seno Nastro Rosa si celebra quest’anno con l’abbraccio di tutta la città – spiega Gaia Tancredipresidente Lilt Siena – con un evento corale che unisce Palio e solidarietà, nel nome della prevenzione oncologica, che donerà ai senesi due giorni ricchi di emozioni. Al nostro fianco avremo il Comune di Siena e tanti protagonisti del mondo del Palio che aiuteranno la Lilt a diffondere in maniera capillare l’importanza della diagnosi precoce nei tumori femminili”.

La campagna “Nastro Rosa” ha come obiettivo quello di sensibilizzare e responsabilizzare le donne (senza limiti di età) sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella.

Inoltre e soltanto nelle due giornate dedicate alla manifestazione ludico-sportiva sarà possibile acquistare l’ombrello Lilt, nuovo gadget di solidarietà.

Per saperne di più: Gran Premio Go Kart “Alla Lizza con Brio”, una sfida all’insegna della prevenzione – LILT Siena :: Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

Pubblica Assistenza: è qui la festa! Cittadinanza invitata

Pubblica Assistenza in festa

Pubblica Assistenza in festa

Si chiama FESTAinPUBBLICA 2022. Dal 1 al 16
ottobre iniziative a carattere ricreativo, culturale, sportivo e sociale.

“E’ qui la festa”! Lo cantava Jovanotti e lo sanno bene i volontari della Pubblica Assistenza di Siena.

Pubblica Assistenza in festa

Pubblica Assistenza in festa

Sara Giannini, la presidente, fa subito chiarezza: Festa sociale della Pubblica Assistenza di Siena: “l’obiettivo è ripartire alla grande dopo due anni pesanti legati al Covid che hanno ridotto sensibilmente le varie attività. E’ intenzione del consiglio direttivo dare con la “Festa in Pubblica” nuovi impulsi e innovativi sbocchi alle variegate articolazioni dell’Associazione senza dimenticare il delicato momento”.

Pubblica Assistenza di Siena in festa

Pubblica Assistenza di Siena in festa

Vediamo nel dettaglio il programma.

I volontari soccorritori e quelli della protezione civile avranno il loro spazio in cui si impegneranno in una dimostrazione di soccorso sanitario insieme al gruppo cinofilo nella piazza di “IO NON RISCHIO”.

Previsti eventi curati dal gruppo cultura, con una conferenza sugli etruschi, un concerto di musica con canti popolari toscani e una visita alla Fortezza Medicea. Il gruppo Formazione gestirà un open day dedicato al nuovo corso in fase di avvio, così come i collaboratori della struttura sanitaria saranno impegnati in una giornata informativa sui servizi di prevenzione e cura offerti dalla Pubblica Assistenza di Siena, mentre una giornata sarà dedicata ad un tavolo di lavoro per fare il punto sulla riforma del terzo settore.

Protagonisti della festa anche i Donatori di Sangue con una giornata dedicata.
Numerosi gli appuntamenti musicali per tutti i gusti e per tutte le età. Grandi leccornie grazie al lavoro del Circolo ARCI il Leoncino e del gruppo Cucina dei volontari.

Poi la solidarietà con vari appuntamenti del mercatino dei lavori artigianali delle volontarie, uno spettatolo di magia per i più piccini e lo sport con una dimostrazione di tiro con l’arco in collaborazione con gli Arcieri Senesi.
Contiamo di coinvolgere tante persone – precisa  Sara Giannini – e far capire che la Pubblica Assistenza è un organismo vitale composto da persone volenterose cui piace stare insieme e aiutare gli altri. Vogliamo ripartire di slancio e per questo invitiamo tutti i soci e la cittadinanza intera”.

La festa del 2022 si chiuderà il 16 ottobre con un incontro promosso in seno al progetto “SI-SienaSociale” del Comune di Siena di cui PA  è associazione capofila.

Sara Giannini con sua figlia

Sara Giannini con sua figlia

Per saperne di più:

www.pubblicaassistenzasiena.it e.mail: siena@pubblicheassistenzesenesi.it

 

Valdelsa donna: gestione emozioni e mammografie gratuite

Fotografia di Daniela Maggipinto instagram themothagainstalight

Fotografia di Daniela Maggipinto –  instagram themothagainstalight

Due importanti iniziative dell’ASSOCIAZIONE PER IL SOSTEGNO DELLA LOTTA CONTRO I TUMORI. Valdelsa Donna è una realtà fatta di donne nata con il l’obiettivo di diffondere la cultura della prevenzione ma soprattutto con l’intento di accompagnare coloro che stanno affrontando un cammino impegnativo in un alternarsi di angoscia e di speranza.  Ecco i prossimi appuntamenti:  un incontro sulle emozioni e l’iniziativa delle mammografie gratuite. 

“La gestione delle emozioni in un percorso di malattia oncologica” questo l’importante appuntamento, in programma il 6 ottobre alle 17.30,  presso la  sede associativa in Via Trento-Galleria delle Associazioni a Poggibonsi: relatore il dottor Petri.

Abbiamo chiesto ad Anna Zangara* ,Tutor Emozionale, una sua opinione professionale sull’importanza dell’incontro. La professionista evidenzia: “in relazione all’incontro allegato, non mi addentro in questioni che non mi competono, ma, alla base della mia formazione riguardo la sfera emotiva, sostengo che sia un’iniziativa importante e meritevole di una numerosa partecipazione di persone per conoscenza e sensibilizzazione sull’argomento. Dal momento che, soprattutto di fronte a circostanze cosi impattanti per la sfera emotiva del singolo, è ancora più fondamentale ricevere maggior supporto e accompagnamento nel percorso da vivere e affrontare, l’individuo non deve sentirsi solo e demotivato nel compierlo. Avere persone al suo fianco in questa esperienza sarà sinonimo di speranza e forza”.

Non è tutto.  Siamo alle porte del mese di ottobre e Valdelsadonna si è attivata per ricordare alla comunità che “Ottobre Rosa” è legato alla cultura della prevenzione. Venerdì 28 e sabato 29 Ottobre saranno dedicati alle mammografie gratuite presso la Senologia dell’ospedale di Campostaggia. L’iniziativa “Week end Rosa” è riservata alle giovani donne che ancora non rientrano nel percorso di screening regionale, che comprende le donne dai 45 ai 74 anni, ma che devono imparare l’importanza dei controlli programmati, in considerazione del fatto che l’incidenza del tumore al seno è purtroppo aumentata nelle donne al di sotto di quella fascia d’età. Sara’ possibile prenotare una mammografia gratuita da lunedì 24 ottobre, fino a esaurimento posti, nelle modalità che saranno rese note nei prossimi giorni.

*Anna Zangara si occupa della gestione delle emozioni e dell’approccio emotivo della vita di tutti i giorni di adulti e bambini, sia in presenza che online, in quanto le emozioni sono il nostro carburante e la nostra bussola interiore che ci muovono durante tutto l’arco della giornata e della vita.

Per saperne di più

Home

Buongiorno da QuaViO odv con il corso di scrittura

Un momento del corso di scrittura

Un momento del corso di scrittura

Il buongiorno  di oggi giunge da QuaViO odv organizzazione di volontariato che, a Siena e provincia, si occupa, da oltre 30 anni, di cure palliative e, dunque, della medicina che non guarisce ma cura. Riceviamo e pubblichiamo un intervento della Presidente di QuaViO odv, Vanna Galli, che scrive al termine di un corso di scrittura antica organizzato, proprio da QuaViO, al fine di divulgare i propri valori e la propria missione.

Sabato scorso, 24 settembre, QuaViO ha offerto ai volontari e agli amici interessati, un corso di scrittura amanuense. Un’attività di questo genere potrebbe sembrare del tutto lontana dagli scopi che la QuaViO persegue. Non e’ così.

QuaViO vuole garantire la qualità della vita in oncologia, e per ottenere questo occorre, non solo la medicina palliativa, bensì anche la presenza di persone equilibrate. L’equilibrio psicofisico-mentale e’ per tutti noi un obiettivo da raggiungere. Per questo anche un corso di scrittura antica, impegnando la mente a collegarsi con la mano, offre un’opportunità di concentrazione, di silenzio interiore, di apprendimento psicofisico.

Equilibrio e’ qualità nella nostra vita e tentare di raggiungerlo prima possibile ci permetterà di essere più felici o non angosciati nella buona e nella cattiva sorte.

Vanna Galli Presidente di QuaViO odv 

Un momento del corso di scrittura

Un momento del corso di scrittura

Le opinioni di chi ha partecipato al corso

E’ stata per me una bellissima esperienza sia per il tipo di corso che per le persone che hanno partecipato. Devo dire che mi ha molto entusiasmato scoprire il mondo che c’è dietro alla calligrafia. Paolo Giudici poi è un maestro in questo oltre che una persona molto sensibile e umile che ci ha trasmesso con il cuore la sua passione. Spero che siano altre occasioni per ritrovarci. Un caro saluto e a presto.

Simona Rappuoli

E’ stata un’esperienza ricca, piacevole e piena di emozioni. Grazie mille a tutti.

Alessandra Picariello

Il corso di calligrafia è stata per me una vera scopert: queste ore mi hanno insegnato quanto sia importante avere pazienza e stare nella calma interiore: doti fondamentali per una volontaria di vicinanza, e mai abbastanza esercitate. Alla fine io, che non sono brava con pennini e pennelli, sono anche riuscita a scrivere il mio nome col pennino in carattere onciale! Ringrazio molto la nostra Presidente per averci coinvolto in questa iniziativa ed il nostro bravo insegnante Paolo Giudici, che ci ha istruiti con passione.

Mila Papucci (componente consiglio direttivo e volontaria QuaViO odv)

Per saperne di più

Chi siamo

ECG gratuito con “Siena Cuore”

Siena Cuore vi aspetta

Siena Cuore vi aspetta

Causa maltempo, a seguito del bollettino meteo diramato oggi pomeriggio dalla Regione Toscana, SIENA CUORE E PUBBLICA ASSISTENZA TAVERNE D’ARBIA hanno deciso di spostare le attività che celebrano la Giornata Mondiale del Cuore presso la sede di Siena Cuore ODV in Viale Europa 1, zona Toselli.

Appuntamento confermato per domani giovedì 29 settembre 2022.

Rimangono invariati gli orari e le disposizioni:
– dalle ore 10,00 alle ore 18,00
– per gli ECG effettuati il referto sarà spedito a casa nei giorni successivi per chi verrà prima delle ore 15,00 mentre dopo questo orario dopo il referto sarà rilasciato subito dal cardiologo presente.

Un rinfresco allieterà i coraggiosi che decideranno di raggiungere i volontari per lo screening ed ECG gratuito.

Le Associazioni si scusano per il disagio ma preferiscono tenere tutti in sicurezza.
#UseHeart #WorldHeartDay

Per info: sienacuore@libero.it¸ +393398712434

Per saperne di più

https://sienacuoreodv.it/

 

Accoglenza pakistani “la rete vince”. Parola del cardinale Lojudice

Foto archivio di Antonello Serino

Foto archivio di Antonello Serino

Ha assolutamente ragione  il card. Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino – “fare rete significa risolvere i problemi. Da soli non si va nessuna parte”
Ha preso il via ieri sera l’accoglienza degli immigrati di nazionalità pakistana presso la sede della Caritas in Via Mascagni, 40 a Siena. L’iniziativa si è resa possibile grazie al protocollo d’intesa siglato dall’Arcidiocesi di Siena – Colle di Val D’Elsa – Montalcino, il Comune di Siena, la Società della Salute Senese e l’Arciconfraternita di Misericordia di Siena. La durata del protocollo è fissata – ad experimentum – fino al 31 ottobre 2022.

Fare rete a Siena, soprattutto nel sociale, fa vincere le sfide: anche le più difficili. Parola del Cardinale Lojudice.   Dalle ore 20 della sera alle ore 8 del mattino sono circa 20 i posti letto messi a disposizione per consentire lo stazionamento notturno dei cittadini migranti o richiedenti asilo che sino ad ora, soprattutto nelle ore notturne, si sono arrangiati in alcune zone della città. Agli ospiti è stato consegnato anche kit igienico sanitario con lenzuola usa e getta e biancheria. E’ garantita anche la presenza di medici volontari, disponibili per uno screening sanitario all’ingresso della struttura.

La ricerca di una soluzione più strutturata si era resa necessaria per il registrarsi, nei mesi scorsi, di un costante afflusso in città di migranti, in particolare pakistani, che giungono a Siena per ottenere i documenti necessari dai locali uffici della Questura. E che usualmente permanevano in città in condizioni precarie, all’addiaccio, solo per pochi giorni, il tempo necessario per il disbrigo delle pratiche legate all’asilo.

Questo protocollospiega il card. Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino – dimostra che fare rete significa risolvere i problemi. Da soli non si va nessuna parte e per questo credo che l’accordo siglato con il Comune, L’Arciconfraternita di Misericordia e la società della salute senesi sia un modello replicabile anche per eventuali e nuove emergenze sociali”.

“Siena – commenta il sindaco Luigi De Mossi – è una città accogliente e solidale. Ma è anche una città ordinata e attenta alle ragioni del decoro urbano e più in generale della tranquillità, fattori che contribuiscono a farne uno dei territori in Italia con la più alta qualità della vita. La situazione precedente non era accettabile per la città e non era decorosa per i migranti. Con molta buona volontà e grazie a un proficuo e collaborativo dialogo, Comune, Diocesi e soggetti del terzo settore hanno trovato una soluzione che rappresenta un netto e concreto miglioramento per tutti. Senza tante parole, ma con i fatti”.

Buongiorno da Pubblica Assistenza Montagnola

Nella foto:  Parroccini Leonardo, Giustarini Andrea, Monciatti Leonardo,Quaglia Loredana con il vice presidente Tommaso

Nella foto: Parroccini Leonardo, Giustarini Andrea, Monciatti Leonardo, Quaglia Loredana con il vice presidente Tommaso Fabbrini

La Pubblica Assistenza Montagnola Senese è, sulla carta, un’associazione giovane. È presieduta dal sig. Michele Gambelli.

Nasce infatti nel 2001, da un’idea ed un progetto iniziato nei primi anni ’90 da un grande volontario e presidente, Michele Rofrano, che vedeva le associazioni presenti sul territorio di Sovicille unirsi in un unica grande associazione, che portasse avanti i valori di aiuto e solidarietà che le caratterizzavano fin dalla loro fondazione nei primi anni ’70.

Questo primordiale progetto ha dato vita ad una delle più grandi realtà di volontariato presenti nella provincia di Siena, con circa 200 volontari all’attivo.

L’Associazione, con il passare degli anni e grazie alla presenza capillare sul comune, è diventata una presenza significativa sul territorio ed ha segnato tappe molto importanti nella vita quotidiana del paese.

Oltre a svolgere il trasporto sanitario, sia di tipo ordinario sia di emergenza, l’Associazione è impegnata anche nel servizio sociale per soddisfare i bisogni che i soci hanno manifestato.

Tommaso Fabbrini

Per saperne di più

www.pamontagnolasenese.it

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle attività delle Associazioni del Territorio Senese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi