Archivi tag: sostegno

Amministratore di sostegno: ecco il corso

L’obiettivo è formare figure che operano a favore di persone che, per effetto di un’infermità o di una menomazione fisica o psichica, si trovano nell’impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi.
La finalità della nomina di un amministratore di sostegno è quella di tutelare, con la minore limitazione possibile della capacità di agire, le persone prive in tutto o in parte di autonomia nell’espletamento delle funzioni di vita quotidiana
La Regione Toscana ha emanato delle linee di indirizzo per la promozione della figura dell’amministratore di sostegno in attuazione della L.R. 18/2020 che mira a incentivare la realizzazione di attività formative e di aggiornamento sulla figura stessa, con l’obiettivo di preparare gli interessati alle funzioni da svolgere.
L’incarico  è svolto senza scopo di lucro e con finalità solidaristiche; in alcuni casi il Giudice Tutelare, competente alla nomina, potrebbe prevedere una somma simbolica a titolo di rimborso spese sulla base della disponibilità del beneficiario.
Le Aziende USL hanno avuto il compito di organizzare ed effettuare la formazione e istituire un elenco di persone disponibili ad assumere l’incarico di amministratore di sostegno.
L’elenco è articolato in 3 sezioni:
– Professionisti (avvocati, assistenti sociali, commercialisti, psicologi, infermieri ecc)
– Associazioni o Fondazioni operanti nel sistema sociale e sociosanitario
– Altri ( cittadini interessati)
Negli anni 2021 e 2022 sono già stati effettuati 3 corsi di formazione (uno per provincia e cioè Arezzo, Grosseto e Siena) destinati alla sezione “altri” e per le province di Grosseto e Siena è già stata approvata l’articolazione dell’elenco e inviata ai Giudici Tutelari competenti, i quali possono attingere per la nomina di amministratori di sostegno.
Con il 12 dicembre partirà il corso dedicato alla sezione professionisti, iscritti agli Albi/ordini Professionali delle 3 province (avvocati, assistenti sociali, infermieri, dottori commercialisti e degli esperti contabili, psicologi, ecc. delle province di Arezzo, Grosseto e Siena) che si concluderà a gennaio con una verifica finale. Iscrizioni entro mercoledì 7 dicembre 2022
Il corso forma una  figura che opera a favore di persone che, per effetto di un’infermità o di una menomazione fisica o psichica, si trovano nell’impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi.
L’iniziativa è strutturata in tre moduli formativi (a distanza): giuridico, conoscitivo dei servizi e patrimoniale-amministrativo, per un totale di 24 ore, più una verifica finale (in presenza).
Modalità di iscrizione
Il volantino del corso e il modulo di iscrizione sono scaricabili sul sito della Asl alla pagina
https://www.uslsudest.toscana.it/notizie/amministratori-di-sostegno-parte-il-corso-di-formazione-dell-ausl-toscana-sud-est-per-professionisti
 e da inviare entro le 12 di mercoledì 7 dicembre 2022, a:  direttoreservizisociali@uslsudest.toscana.it.
La programmazione per l’anno prossimo prevede l’organizzazione del corso per la sezione Associazioni e Fondazioni operanti nel sistema sociale e sociosanitario.
Tutti i corsi sono gratuiti.
(La foto è della bellissima realtà “Le Bollicine”

Da mamma a mamma: a Siena il sostegno di La Leche League

Riprendono, con il sostegno e l’ospitalità del Consultorio La Famiglia, in Via Sallustio Bandini 62/64 a Siena, gli incontri gratuiti de La Leche League. I prossimi, che si terranno dalle 10:00 alle 12:00, sono previsti: 20 ottobre – 17 novembre – 15 dicembre.

Riceviamo e, molto volentieri, pubblichiamo quanto ci scrive Barbara Pecoraro di “La Leche League Italia Odv” -Consulente volontaria del gruppo di Firenze.

Da 63 anni La Leche League sostiene in tutto il mondo le donne che vogliono allattare.

La Leche League aiuta le mamme a recuperare la fiducia nell’istintiva capacità di nutrire e accudire i loro cuccioli. Milioni di famiglie ogni anno trovano nelle Consulenti de La Leche League informazioni, ascolto e aiuto.

Il sostegno da mamma a mamma è il cuore della filosofia de La Leche League e il suo punto di forza. Le Consulenti de La Leche League credono che l’allattamento sia per le madri il modo più naturale per capire e soddisfare i bisogni dei propri figli. La Leche League, Lega per l’Allattamento Materno, è un’organizzazione di volontariato internazionale, assistenziale, apartitica, aconfessionale, senza scopo di lucro, fondata nel 1956, presente in 72 Paesi del mondo con circa 7200 Consulenti. Si pronuncia “la lece lig” e si abbrevia spesso nella sigla LLL. Esiste in Italia dal 1979 e oggi è composta da circa 125 Consulenti, tutte donne che hanno allattato almeno un figlio almeno un anno e che hanno seguito un accurato tirocinio per sostenere altre donne nella gestione dell’allattamento.

La Leche League fornisce informazioni e sostegno alle madri che allattano, offrendo consulenze telefoniche, via e-mail e organizzando incontri di gruppo. La Leche League cura anche i Convegni per operatori della salute, una pagina FaceBook per le mamme e le famiglie e una rivista digitale per operatori, La Gazzetta della Prolattina.

In molte parti del mondo ogni mese le Consulenti de La Leche League tengono un incontro mensile, aperto a tutti, alle mamme coi loro bambini, ai papà, alle nonne e ai fratellini più grandi, agli operatori del mondo della salute.
Durante gli incontri le consulenti forniscono informazioni, sostegno ed incoraggiamento alle mamme che vogliono allattare il proprio bambino.

Ogni incontro dura circa un paio d’ore, le mamme vengono messe a loro agio (con l’aiuto di una merenda fornita spesso dalle mamme più affezionate del gruppo).
Ogni donna può trovare le informazioni utili per affrontare al meglio l’allattamento e i primi mesi di maternità, ma anche e soprattutto uno spazio nel quale scambiare liberamente le esperienze, ricevere sostegno e trovare occasioni di amicizia.

E’ possibile contattare la consulente che terrà gli incontri consultando direttamente il sito: www.lllitalia.org alla pagina “cerca una consulente” Toscana.

Per saperne di più

www.lllitalia.org

La foto è tratta dalla pagina Facebook ufficiale della odv